“Ospitiamo con grande piacere questo articolo che presenta un’ attività ginnica formativa con grandi potenzialità di affermazione a livello nazionale e mondiale. La raccomandiamo a tutte le palestre e a tutti i genitori perchè è un’attività che armonizza e allena in modo olistico (globale) effettivamente tutto il corpo, a differenza di molte altre attività sportive e la riteniamo la più vicina alla filosofia di ISSA.

 

Educare i propri figli a seguire un’attività sportiva sin da piccoli rappresenta un valido aiuto per ottenere una crescita armonica ed equilibrata sia del corpo che della mente, ad avere un’alimentazione corretta, a seguire uno stile di vita di cui potranno godere, poi, anche in età adulta.

 

Una scelta vincente per il loro futuro.

 

Lo sport può essere anche una straordinaria fabbrica di contenuti emozionali, sia che questo sia praticato in squadra che individualmente.

L’impegno, la passione, la determinazione, l’organizzazione, il confronto, la collaborazione, le rinunce, sono parte integrante di questo tipo di attività. Ogni vittoria, ogni sconfitta vissuta ed affrontata nel giusto modo diventeranno un tassello essenziale della crescita dei nostri figli, un ricordo indelebile, ma soprattutto..”una vera scuola di vita”. Ancora una volta un’esperienza indimenticabile per gli atleti della Federazione Italiana Sport Acrobatici e Coreografici che, per la prima volta, hanno occupato il terzo posto del medagliere europeo davanti a Irlanda, Serbia, Svizzera, Islanda, Montenegro, Liechtenstein, Slovacchia, Romania e dietro soltanto ai due colossi Ungheria e Spagna.

 

Lo sport di cui stiamo parlando è il FitKid, una disciplina che unisce la tradizione della ginnastica artistica e ritmica, la potenza dell’aerobica, l’armonia della danza, la creatività espressiva dei costumi di gara in spettacolari coreografie ad alto contenuto tecnico acrobatico. Proprio per la convivenza di tutte queste attività, l’allenamento degli atleti che praticano il FitKid è completo è vario e include potenziamento, flessibilità ed esercizio a corpo libero.
Divise per fasce di difficoltà, intensità ed età, le competizioni includono i FitShow per chi muove i primi passi in questo sport, la categoria B per chi raggiunge elementi e coreografie più complesse ed infine la categoria A che tocca livelli altissimi, sia per le prestazioni fisiche atletiche che per la spettacolarità degli eventi.

 

Quest’anno gli Europei di FitKid si sono tenuti il 29-30 ottobre in Ungheria, patria originaria e tutt’ora grande protagonista di questo sport.


E per il livello B si è appena conclusa l’European Open Cup in Serbia. Numerose le regioni di provenienza degli atleti italiani, a sottolineare la progressiva diffusione di questa emergente disciplina:
Lombardia, Friuli, Sardegna, Abruzzo, Campania e Toscana In particolare, per la Lombardia, la proficua collaborazione tra le società milanesi ProPatria 1883milano e Sporting Club Leonardo da Vinci, ha portato alla conquista di riconoscimenti prestigiosi a livello europeo: le atlete accompagnate dal Responsabile Tecnico Nazionale Gabriella Crosignani e dai tecnici Gaia Barlassina e Micol Strozzi hanno raggiunto i seguenti risultati:

 

-per la prima fascia di età Sofia Marazzina (9 anni) si è qualificata in finalissima come miglior italiana, classificandosi il giorno seguente al 3° posto in finalissima;

-mentre nel duo e nella competizione little team assieme Lucia Fiorini, Viola Pavesi, Martina Bonvini, Federica Balzano hanno conquistato due meritatissimi 5° posti;

-anche Mara Zaghi (11 anni) ha ottenuto un ottimo 3° posto in finalissima.

 

Grandi successi anche per Matilde e Maria Prato classificatesi 3° nella finalissima di duo di seconda categoria, 5° nella categoria little team con Camilla Fiorini (classificatasi 4° in finalissima nella sua categoria) e Anna Bertolina (infortunata), 5° posto nella categoria big team con Monica Rasi, Costanza Orlando, Jessica Russo e nella categoria team con Fiorini-Ficarra-Orlando, ma soprattutto entrambe hanno sfiorato per soli 10 centesimi il gradino piu’ alto del podio classificandosi Maria 2° in finale e Matilde conquistando il titolo di vice-campionessa europea in finalissima.

 

Gran bottino di medaglie internazionali anche per la categoria B ( tecnici Roberta Inzeo e Jessica Russo) con le piccole Sara Bonvini, Matilde Manzi, Emma Maggiani, e Giada Surini alla prima esperienza in campo internazionale, e quindi grazie al costante e serio impegno di società, atleti e allenatori che la squadra italiana ha ottenuto in questi ultimi incontri internazionali un visibile e soddisfacente miglioramento, crescita che ci avvicina ai Paesi che da sempre svettano ai primi posti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

di Gabriella Crosignani Tecnico Nazionale

 

 

 

iconafitesport

 

Desideri leggere tutti gli articoli presenti nella rivista  e riceverne una copia cartacea a casa?

Se sei un nuovo utente, REGISTRATI sul sito e acquista l’Abbonamento!

 

oppure

 

Se sei già un utente registrato, EFFETTUA IL LOGIN e rinnova il tuo Abbonamento alla Rivista!

 

Inoltre, una volta che ti sarai REGISTRATO, avrai la possibilità di partecipare alla CONVENTION ISSA e Iscriverti ai nostri CORSI e SEMINARI!





Autore:

Tags: , , , , , , , , , , ,