Inizio questo articolo rispondendo a questa domanda: perchè conoscere e approfondire la comunicazione? 

 

Quando decidiamo di affrontare un nuovo argomento è importante partire dallo studio sul significato delle parole ovvero l’etimologia, che indaga l’origine e la storia dei termini.

 

Communico indicavano correttamente i latini ovvero: accomunare, rendere partecipe, mettere in comune, mettersi d’accordo con qualcuno, consigliarsi, parlare, essere in relazione, essere in rapporto. Termini che ci insegnano che per comunicare, dobbiamo condividere insieme con il nostro interlocutore, un messaggio, un contenuto, un pensiero.

 

La comunicazione è il processo che permette di esprimere e di condividere le proprie idee e, proprio per questi motivi, è opportuno formulare un contenuto comunicativo, che possa essere capito, inteso e compreso dal nostro interlocutore affinché il nostro messaggio sia chiaro e e preciso.

 

Importante ricordare che nella comunicazione vi è un processo al quale dobbiamo sempre fare riferimento: emittente, codice del messaggio, ricevente e riscontro. Questo processo, affinché possa sortire un riscontro efficace, deve sempre rispettare gli elementi fondamentali e, soprattutto, che ogni principio sopra indicato, sia utilizzato e formulato nei corretti tempi e modi.

 

Ad esempio: se abbiamo deciso di utilizzare una comunicazione di tipo “emozionale”, dobbiamo essere consapevoli che quando il messaggio sarà ricevuto dal nostro interlocutore, probabilmente otterremo un riscontro di tipo emozionale.

 

In questo caso (come per ogni metodologia comunicativa utilizzata) sarà opportuno imparare a gestire, attraverso competenze e risorse, quale sarà il ritorno che otterremo da questo tipo di comunicazione, e gli stati personali ed emotivi che sorgeranno.

 

Quindi sarà fondamentale, per ottenere la risposta appropriata all’atto comunicativo, studiare, conoscere ed applicare i diversi modelli della comunicazione (assertiva, provocatoria, emozionale, persuasiva, p.n.l., abilmente vaga) per creare un rapporto che fornisca risposte opportune agli obiettivi della comunicazione.

 

 

 

Come fare per migliorare la propria comunicazione?

 

Come per ogni allenamento fisico, anche per la comunicazione, sarà fondamentale avere un metodo, una programmazione e delle appropriate misurazioni.

 

I metodi ed i modelli comunicativi li apprendiamo attraverso lo studio, partecipando a corsi di formazione specifici, osservando e carpendo i segreti dei “campioni” della comunicazione, ovvero coloro che sono dei modelli vincenti in questo campo (attori, oratori e public speaker), ponendoci le seguenti domande: cosa ci è piaciuto della loro comunicazione e perché ci hanno incuriosito od interessato?

 

La programmazione è fondamentale per avere obiettivi specifici che vogliamo raggiungere: possono essere di supporto i modelli per la pianificazione degli obiettivi (G.R.O.W. “crescita” per gli inglesi) strumenti per migliorare la nostra comunicazione.

 

Le misurazioni ci supportano quotidianamente per capire se le azioni adottate, ci supportano al raggiungimento dell’obiettivo e nello specifico, quanto siamo allineati alla nostra meta. Per avere un riscontro efficace, possiamo imparare a quantificare l’efficacia della nostra comunicazione attraverso una propria autovalutazione, mediante queste domande:

 

  • Da 1 a 10 che valore diamo alla nostra comunicazione?
  • Se il nostro valore è inferiore a 10, cosa possiamo fare per arrivare all’eccellenza?
  • Quali azioni è opportuno intraprendere?

 

Un ulteriore strumento semplice e molto valido di valutazione, è il supporto di colleghi ed amici ai quali possiamo chiedere: “quando comunico, sono chiaro, preciso ed efficace? Cosa emerge dalla mia comunicazione? Quali emozioni fa scaturire il mio messaggio comunicativo?”

 

Sapere accettare opportuni riscontri ed applicare in modo costruttivo nuovi strumenti ed adeguate risorse, sono la conditio sine qua non del professionista del fitness e della salute.

 

 

Cosa fare per migliorare la propria comunicazione?

 

A questa domanda c’è una semplice risposta: pratica, pratica, pratica!

 

Quando decidiamo di migliorare la nostra comunicazione, possiamo prendere ogni occasione utile per mettere in pratica quanto appreso: una riunione di lavoro, un incontro con un cliente, una serata con gli amici, con i propri familiari, ovvero ogni momento in cui abbiamo l’opportunità di mettere in pratica l’arte della comunicazione.

 

Indispensabile per affinare la dialettica e la sintassi, leggere molto e letture di ogni tipo e natura purché siano stimolanti, riponendo in questo fondamentale esercizio, l’opportuna curiosità.

 

Carpire dalla lettura ogni nuova parola, vocabolo o modo di dire, cercarne il significato sul vocabolario, sono a mio avviso, un grande esercizio.

 

Essere curiosi ed andare a cercare per le parole più belle e significative e l’approfondimento dell’etimologia, ci educa ogni giorno a cogliere importanti sfumature presenti in ogni termine.

 

In questo modo saremo più meticolosi ed attenti al contenuto delle nostre conversazioni personali e professionali.

 

E se utilizzeremo meglio la comunicazione, quali risultati otterremo?

 

La prima risposta che avremo sarà di saper creare un “ponte” di comunicazione tra noi ed il nostro interlocutore.

 

Oggi come professionisti del fitness e della salute, siamo chiamati ad interloquire con un cliente sempre più informato ed eterogeneo, ed essere attori per fornire risposte a quesiti e consulti quotidiani, legati alla nostre professioni.

 

Il cliente desidera avere un professionista educato, curato e preparato negli ambiti fondamentali della professionalità: tecnica, commerciale e relazionale.

 

In seconda battuta avremo modo di illustrare, incuriosire, spiegare al meglio le nostre competenze come professionisti del fitness e della salute, abilità che oggigiorno, supportano il cliente per fargli raggiungere tutti i desideri e bisogni esplicitati.

 

Gli obiettivi del cliente sono la nostra missione, noi dobbiamo sempre rispettare la fiducia che il cliente ripone quotidianamente nelle nostre “mani” rispondendo e comportandoci da professionisti della salute.

 

Vi aspettiamo nelle prossime aule formative e mi congedo momentaneamente a voi con questa frase:

Se volete qualcosa di nuovo dovete smettere di comportarvi nel vecchio modo – [Peter F. Druckner]

 

 

 

a cura di Sandro Castellana – Life&Sport Mental Coach

 

 

 

iconafitesport

 

Desideri leggere tutti gli articoli presenti nella rivista  e riceverne una copia cartacea a casa?

Se sei un nuovo utente, REGISTRATI sul sito e acquista l’Abbonamento!

 

oppure

 

Se sei già un utente registrato, EFFETTUA IL LOGIN e rinnova il tuo Abbonamento alla Rivista!

 

Inoltre, una volta che ti sarai REGISTRATO, avrai la possibilità di partecipare alla CONVENTION ISSA e Iscriverti ai nostri CORSI e SEMINARI!

 



Autore:

Tags: , , , ,